PULIZIA

PULIZIA

Il servizio di pulizia di un locale (che sia ufficio, scuola, biblioteca, museo, palestra, comunità, albergo, ristorante, mensa, archivio, deposito, magazzino, condominio, industria alimentare, etc) si compone delle seguenti operazioni:

  • Areazione del locale;
  • Svuotamento del materiale contenuto nei posacenere, nei cestini gettacarta e nei cestini porta rifiuti, in appositi sacchi di plastica neri posizionati su carrelli multiuso; rimozione e sostituzione del sacco piccolo contenuto nei cestini e lavaggio degli stessi quando visibilmente sporchi;
  • Asportazione di eventuali ragnatele;
  • Asportazione dello sporco dai pavimenti (scopatura ad umido, evitando l’impiego di scopa classica che solleva maggiormente la polvere oppure utilizzo di aspirapolvere dotato di un filtro idoneo montato all’uscita dell’aria espulsa), con raccolta, rimozione e versamento, del suddetto sporco, nel sacco dei rifiuti;
  • Pulizia di superfici soggette a depositi di polvere (poltrone, sedie, tavoli, infissi, mensole, mobili, suppellettili, computer, etc.) con idoneo panno e detergente capaci di “catturare la polvere”e non di sollevarla; passaggio di un panno imbevuto di detergente sulle parti soggette a frequenti contatti umani (maniglie, interruttori, pulsanti, telefoni, etc.); durante le operazioni di detersione, occorrerà differenziare il colore dei panni a seconda della superficie da trattare (ad esempio panno rosso per wc, panno a per;
  • Lavaggio del pavimento tramite tradizionale sistema mop o tramite macchine lavapavimenti – lavasciugapavimenti, rispettose delle leggi vigenti in materia di sicurezza.

1.   Tutte le attrezzature facilmente reperibili sul mercato (carrelli multiuso o portaoggetti o strizzatori, scope, palette, mop, secchi, tergivetro, deragnatori, spingiacqua, panni in microfibra, panni multiuso, panni antistatici, etc) saranno provviste di marchiatura CE;

2.  Tutti i macchinari utilizzati (aspirapolvere, aspiraliquidi, lavapavimenti, lavasciugapavimenti, motospazzatrice per esterno, lavamoquette, battitappeto elettrico, scopa elettrica, etc) saranno provvisti di marchiatura CE;

3.  Tutti i prodotti utilizzati (disincrostante per wc o per rubinetteria, detergente per pavimenti, per superfici lavabili, per superfici in legno e per vetri, mangiapolvere spray, deodorante per ambienti, desodorizzante per bagno, sgrassante per cucina, sanitizzante per industria alimentare, etc) saranno di natura biodegradabile e conformi alla normativa vigente in materia.

Pulizia Locali a Seguito di Incendio

Per eseguire la pulizia in un locale in cui è scoppiato un incendio, la ditta interessata deve cercare di agire in sicurezza, dato che in detti ambienti, la presenza di fumo, fuliggine e altre polveri nocive alla salute, persisterà anche dopo tanti giorni dall’incendio. Pertanto, gli addetti alla bonifica indosseranno tute e mascherine per tutta la durata dei lavori.

Gli addetti inizieranno con  isolare gli ambienti più danneggiati da quelli circostanti meno danneggiati isolando con nastro adesivo aperture confinanti con essi come porte, spifferi, etc.; poi, provvederanno a spostare arredi e suppellettili nelle stanze meno danneggiate; infine rimuoveranno elementi impregnati di fumo e/o polveri come controsoffittature, tendaggi, etc, ove presenti.

Per quanto riguarda le pareti: verranno lavate con prodotti specifici nel caso in cui si tratti di semplice annerimento, mentre nei casi più gravi verrà rimosso lo strato più superficiale di intonaco; se si tratta di pareti piastrellate, verranno lavate con soluzioni alcaline, dopodiché verranno trattate le fughe.

Gli addetti provvederanno poi a pulire e igienizzare le porte e, infine, gli arredi e le suppellettili, con prodotti specifici a seconda del materiale di cui sono composti, e li collocheranno nella loro postazione originaria, ove possibile.

Tutti i  prodotti utilizzati per la pulizia saranno di natura biodegradabile e conformi alla normativa vigente in materia.

Chiama
Direzioni